Diego CapomagiDiego Capomagi è un giovane fotografo e regista italiano.

Durante la sua infanzia Diego si avvicina alla fotografia grazie alla passione per la macrofotografia dello zio Moreno Cecchini. All’età di 20 anni si iscrive all’accademia di Belle Arti di Macerata insieme al suo amico coetaneo e compaesano Daniele Graciotti. Durante l’esperienza in Accademia Diego vince qualche premio per alcuni cortometraggi, tutti segnati da uno stile piuttosto personale e surreale. Con Stefano Teodori, realizza diversi progetti sotto il nome HORIZON film e photo, tra i quali spicca il corto-documentario “Della Castagna Sofferente”, premiato nel 2013 al Rocca Fluvione Film Festival come miglior documentario.
Nello stesso anno nasce la figlia Noemi.

Nel 2014 Diego fonda l’Associazione culturale Dong di cui è tutt’ora il presidente, insieme a Marco Pacini, Cristian Ludolini, Roberta Malizia (attuale moglie), Guido Laureti e l’amico storico e figura fondamentale per la propria crescita artistica, Daniele Graciotti. Il Dong in un solo anno diventa famoso nell’ambiente underground come club per concerti dal vivo. Ed è grazie all’esistenza del circolo che inizia il progetto “The big show”, un film dedicato alla scena musicale underground in Italia, ancora oggi in fase di realizzazione.
Nell’estate del 2016 Diego decide di intraprendere un viaggio in Etiopia per documentare vicende che gli avevano raccontato. Al ritorno dal viaggio, Diego non sa bene come procedere al montaggio (in seguito a diverse problematiche, in Etiopia non era riuscito a realizzare tutte le riprese che voleva) e dopo un primo approccio lascia il film in stand by per un paio di mesi.
Nel dicembre del 2016 apre uno studio foto e video insieme alla moglie Roberta Maliza, per poi a dedicarsi completamente a Terra Rossa durante l’intero 2017.